POST RECENTI

martedì 13 maggio 2014

Babà con sciroppo di rose, crema di bufala al limone e mandorle caramellate


Non è stato facile scrivere questo post.
Raccogliere tutte le emozioni e riuscire a trasmetterle in poche righe, evitando di scadere in banali complimenti o adulazioni scontate è stato ancor più difficile che.. incordare a mano l'impasto del babà, giusto per stare in tema :-).
Antonietta è stata la vincitrice dell'MTC n.38 sul quinto quarto, sfida "stellare" che ha visto partecipare ricette veramente di alto livello per originalità e tecnica. Ma come in ogni campo della vita, anche in cucina la passione può far la differenza e questa passione Antonietta riesce sempre a trasmetterla in ogni ricetta, in modo del tutto unico e speciale. Proprio come è capitato per la sua minestra maritata di Marcianise, la ricetta vincente.
E dopo quella di Mari Lasagnapazza, la vittoria di Antonietta è stata per me motivo di un'altra intensa, forte, strabordante felicità.
Ho aperto il blog nel settembre del 2011 e ricordo che il primo commento che ricevetti fu proprio di Antonietta. Mi ci volle qualche giorno per capire come lasciare un commento nel suo blog, ma quando finalmente ci riuscii penso che da allora non ci sia stato un post mio o suo dove non ci fosse il commento dell'altra. Ci siamo sempre seguite "da lontano" senza che la distanza virtuale e reale impedisse di far crescere questa amicizia e questo sentimento di rispetto e ammirazione.
Antonietta è una persona speciale, penso ve ne siate accorti tutti ormai. Basta leggere i suoi post e le sue ricette: con quanto talento, passione, ma anche umiltà e amore propone sia piatti della tradizione che rivisitazioni personali, utilizzando sopratutto prodotti originari della sua regione, la Campania, patria di famose eccellenze gastronomiche italiane, e sopra tutte cito ovviamente la universalmente adorata mozzarella di bufala campana d.o.p.
Antonietta conosce questo meraviglioso ingrediente alla perfezione e non solo perchè vive nella provincia di Caserta, ma anche perchè lavora nel caseificio di famiglia dove la produzione di mozzarella di bufala non è solo l'attività principale, ma anche una filosofia di vita, una passione che si tramanda da generazioni.
Ed è stato quasi automatico pensare alla mozzarella di bufala come ingrediente base della crema per farcire il babà di Antonietta, aromatizzandola con della scorza di limone non trattato, proveniente da quel meraviglioso angolo di paradiso che prende il nome di Costiera Amalfitana.


Maggio è il mese delle rose e il mese della mamma e come omaggio ad Antonietta, mamma di 3 splendidi ragazzi, ho pensato ad una bagna aromatizzata con boccioli di rose.
La stessa bagna l'ho utilizzata anche per addolcire la crema di mozzarella.
In ultimo, una nota croccante in mezzo a tanta dolcezza, morbidezza e sofficità: della granella di mandorle caramellate e leggermente salate.
Ho volutamente omesso il liquore per tre motivi:
a. mi sto disintossicando :-)
b. all'assaggio era già perfetto così
c. tengo due minorenni in casa ;-) e volevo che potessero mangiarlo anche loro

Antonietta è quindi: moglie, mamma, lavoratrice, blogger, cuoca... e per una donna così impegnata ho pensato che ci volesse per lei un momento di relax  dal parrucchiere.. anche se i suoi babà non se li toglie dalla testa nemmeno là.. :-)


Devo ringraziare di cuore Antonietta per questa ricetta, davvero strepitosa. Non avevo mai preparato il babà ed erano anni che non ne mangiavo uno, ma devo dire che un impasto così buono non l'avevo ancora mai assaggiato. E' ottimo anche da solo, senza creme o condimenti, leggero e soffice come una nuvola. L'ho voluto aromatizzare con della polvere d'arancia, parte del bottino (e daje!) della visita al Mercato Orientale di Genova, che ha donato al babà un gusto ancor più speciale.
Un impasto che, una volta cotto, ha saputo trattenere la bagna in maniera fantastica, inzuppandosi a dovere senza difficoltà, senza però perdere la sua "struttura". 
Insomma, mi sono innamorata di questo impasto, ancor prima di assaggiarlo: era un piacere averlo fra le mani, l'avrei impastato per un'altra mezzora!


Babà con sciroppo di rose, crema di bufala al limone e mandorle caramellate
(circa 11 babà monoporzione)
280 g Farina bio tipo 0 Manitoba
100 g burro
90 g di latte
3 uova
25 g zucchero
50 g lievito madre rinfrescato
1 cucchiaino di polvere di arancia (aggiunta mia)
10 g lievito di birra
1/2 cucchiaino di sale fino
***
Per la bagna
350 g acqua
200 g zucchero
1 cucchiaio di petali  e boccioli di rosa essiccati alimentari
***
Per la crema di mozzarella di bufala
300 g mozzarella di bufala campana D.o.p.
210 ml panna fresca di alta qualità  
3 cucchiai di bagna del babà
la scorza di un limone Costa d'Amalfi Igp
***
Per lucidare
marmellata di mandarini di Sicilia q.b.
***
Per guarnire
granella di mandorle caramellate
ottenuta con:
100 g di mandorle spellate
60 g di zucchero
i semini di 1/2 bacca di vaniglia
un pizzico di sale fino
***
Per decorare
qualche bocciolo di rosa alimentare

Il babà
1° impasto - (ore 20.00)
In una ciotola setacciate 120 g di farina e fate la fontana. Al centro ponete 50 g di lievito madre rinfrescato, 1 uovo, lo zucchero e 30 g di latte tiepido. Impastare bene e formare una palla. Copritela e riponetela in luogo riparato (io l'ho messa come sempre faccio per i lievitati, dentro al forno spento). Lasciate lievitare al raddoppio (io circa 3 ore).
2° impasto (ore 23.00)
In una ciotolina mescolare il lievito di birra e il sale. Otterrete una cremina, che terrete da parte.
Impasto pronto
Inizia la lievitazione
In una ciotola capiente setacciare la restante farina (160 g), unire il primo impasto e un uovo.Amalgamare ed impastare fino ad assorbimento, poi unire il secondo uovo. Impastare almeno 10 minuti aggiungendo gradatamente il latte.Unire anche il burro a filo molto lentamente impastando continuamente,aspettando che l'impasto assorba il burro inserito prima di metterne altro. Alla fine unire la cremina di lievito di birra e sale. Impastare per farlo assorbire poi trasferire l'impasto su un piano di lavoro (preferibilmente pietre naturali o materiali plastici rigidi). Continuare ad impastare sbattendo e impastando energicamente la massa (io ho usato il metodo stretch and fold, molto rilassante e che consiglio vivamente per sciogliere le tensioni accumulate durante la giornata:-)) oltre che metodo fantastico per incordare a dovere un impasto piuttosto idratato come questo).
Impastare per almeno 15-20 minuti, inizialmente l'impasto sarà appiccicoso ma poi continuando ad impastarlo diventerà sempre più lavorabile. Dovrete ottenere un impasto elastico, liscio e ben omogeneo che non si attacca alle mani. (io circa ore 00.00)



Dividere l'impasto in 11 pezzi (circa 60-65 g l'uno) dargli una giro di pieghe tipo 2 poi arrotondare mettendo il pezzo di impasto sotto il palmo della mano e facendo movimenti rotatori. Mettete ciascuna pallina in uno stampino per babà o bicchierino con forma a tronco di cono) precedentemente imburrato (dovrà arrivare circa a metà) e ponete gli stampini su una placca da forno.

Pronti per il forno

Lasciate lievitare fino a triplicare (si formerà una calottina di circa 2 cm sopra il bordo e il tempo dipenderà dalla forza del vostro lievito madre e da come avrete lavorato l'impasto).
Questo era il risultato dopo 2 ore di lievitazione, ma la calottina dovrebbe essere più piccola.

Pre riscaldate il forno a 200° statico e infornate i babà, abbassando subito la temperatura a 180°. Cuocete per 20 minuti coprendo i babà con un foglio di alluminio a metà cottura.






Una volta pronti, sfornate e lasciate intiepidire per circa 10 minuti, poi, delicatamente sformate i babà tirando lo stampino con una mano e con l'altra tirando la cupoletta e contemporaneamente facendola ruotare delicatamente. Verranno via senza fatica.




L'interno della cupoletta del babà





La bagna

In un pentolino unite l'acqua e lo zucchero portate ad ebollizione. Unite i petali di rosa e lasciate cuocere per 5-10 minuti. Spegnete e lasciate intiepidire poi filtrate attraverso un colino.








La crema di mozzarella
Tagliate la mozzarella a pezzetti e poneteli in un colino appoggiando un peso sopra la mozzarella in modo che venga schiacciata e lasciate colare il siero.
Scaldate la panna in un pentolino senza farla arrivare ad ebollizione, spegnete la fiamma,  unite la scorza di limone quindi coprite e lasciate in infusione fino a che non si sia completamente raffreddata, dopo filtratela e trasferitela in un vassoio per il ghiaccio e ponete in freezer almeno un paio d'ore.
Nel bicchiere di un frullatore unite  i pezzi di mozzarella e i cubetti ghiacciati di panna aromatizzata. Cominciate a frullare a impulsi, controllando la consistenza della crema e aggiungendo a poco a poco la bagna attraverso il foro del bicchiere del frullatore, fino ad ottenere una consistenza non troppo densa.  Passate la crema attraverso un colino e mettetela in un sac à poche, che conserverete in frigo fino al momento di usarla.

Le mandorle caramellate
In un mortaio, tritate grossolanamente le mandorle  poi mettetele in un pentolino dal fondo spesso aggiungendo lo zucchero e i semini di vaniglia. Accendete il fuoco e portate a fiamma media. Mescolate continuamente fino a che lo zucchero non comincerà a sciogliersi, velando le mandorle poi scurendosi e caramellandosi. Verso la fine aggiungete un pizzico di sale poi trasferite il composto in una teglia ricoperta di carta forno leggermente unta d'olio. Con l'aiuto di un mezzo limone infilzato in una forchetta (Pasquale docet :-)) livellate e la lasciate raffreddare.
Una volta raffreddato il composto sbriciolatelo e tenete da parte.

Completamento
Cospargete i babà ancora tiepidi con la bagna, rigirandoli ogni 10 minuti circa, facendo in modo che lo sciroppo venga ben assorbito da tutti i lati. Scolate l'eccesso e sistemate i bignè nel piatto da portata. 
Lucidate i babà spennellandoli su tutta la superficie con la marmellata di mandarini che avrete precedentemente scaldato per renderla più fluida.
Praticate un taglio verticale, guarnite con la crema di mozzarella e la granella di mandorle caramellate.
Decorate con qualche bocciolo di rosa e servite.







Con questa ricetta partecipo all'MTC di Maggio 2014 n.39 dedicato al Babà

80 commenti:

  1. Bravissima. Quella crema é pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Gloria!! è stata un'esperienza incredibile fare i babà in casa!

      Elimina
  2. no, scusa, non ho letto ancora tutto il post attentamente. lo faccio domani... ma scusa... mi sono persa in quella favolosa "mollica" e non posso fare a meno d'immaginare quanto sapore riesca ad abbracciare! Un sogno!

    wow!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mollica è tutto merito della strepitosa ricetta di Antonietta!

      Elimina
  3. A tye la palma della prima pubblicazione, ma anche quella dell'aver creato una bagna profumata e delicata e una rema con la mozzarella di bufala a cui mai e poi mai avrei pensato.
    Che dire se non che è un grande, grandissimo inizio.
    Il disegno di Antonietta tutto un babàè fantastico !!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stavolta ce l'ho fatta a batterti sul tempo!! ma giusto su quello, perchè il tuo babà Margarita parla veramente da solo... :-) grazie Loredana!

      Elimina
  4. Antonietta comincia con una dichiarazione d'amore che ha commosso me, quasi più per la parte che non si legge ma si percepisce, negli spazi fra le righe, nel percorso che ti ha portato a scegliere questi ingredienti, nel desiderio di essere tu ad inaugurare questa gara, che non per quello che dici- che pure è una attestazione di come il web sia veicolo di amicizie reali, fatte di attenzioni reciproche, di pensieri quotidiani, di affetto e di stima.
    Il risultato è un babà che "uccide" la gara, da qualsiasi parte lo si analizzi: l'esecuzione è in stile Maty Poppins- "praticamente perfetta"- l'alveolatura fa sgranare tanto d'occhi, la scelta degli accostamenti è geniale e nello stesso tempo estremamente convincente e l'esecuzione di ogni singola parte non fa una sbavatura.
    E i bigodini a forma di babà sono già un oggetto di culto :-)
    Sapevo che ne avremmo viste delle belle, ma una partenza del genere era oltre la mia pur fervida immaginazione... Brava, brava, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale, questo gioco meraviglioso che hai messo in piedi e che continua a stupire tutti i mesi porta cose magiche e sensazioni meravigliose. Detto ciò, la testa segue il cuore e ho cercato veramente di fare un babà all'altezza di quello di Antonietta! questa gara si preannuncia epica!!!

      Elimina
  5. Bellissima questa ricetta, hai usato tre ingredienti d'eccellenza, sapendoli combinare in un modo fantasioso ma saporito. La granella di mandorle deve essere deliziosa con questa crema di cui provo a immaginare il sapore e che mi incuriosisce non poco. La bagna poi è di una delicatezza unica, adatta secondo me all'intera preparazione, non coprendo ma accompagnando bene un dolce che anche secondo me si mangia da solo.
    Complimenti a te e in bocca al lupo per la gara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la granella è stata ispirata da una ricetta di Pasquale I Sapori del Mediterraneo, e grande amico di Antonietta! grazie Natalia!

      Elimina
  6. Francy...non ho parole! Questa ricetta è strepitosa!!! Gli ingredienti assolutamente NON banali ed il motivo per cui li hai scelti...sprizzano affetto ed ammirazione da tutti i pori. Ed il disegno di Antonietta con i babà-bigodini in testa è stupendo!
    Bravissima :-). Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie!! ho voluto rendere omaggio ad Antonietta e alla sua terra :-) bigodini compresi :-))

      Elimina
  7. Bravissima Francy! Un babà per veri intenditori :-)
    Mi piace tutto del tuo babà, ma la mia attenzione non poteva che rimanere folgorata dalla bagna con i petali di rosa...FAVOLOSA!

    Cristian

    p.s. i tuoi disegni sono lo scatto intimo del vincitore di turno dell'MTC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quei petali di rosa hanno dato alla bagna un sapore e un profumo veramente straordinari, mai provati prima! tutto colpa/merito della Gennaro e dei suoi pusher!! grazie Cristian!

      Elimina
  8. Francy ma come fai a superarti sempre? Proproni qualcosa di geniale e lo racconti come qualcosa di semplice... Si vede che quando le cose arrivano dal cuore, la testa lavora meglio :) complimenti davvero! Mi piace tutto di questo babà, ma la crema con la mozzarella di bufala... Superlativa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa tua frase "quando le cose arrivano dal cuore, la testa lavora meglio" è fantastica, me la segno!! proprio così, il cuore ha guidato la realizzazione di questo babà, non poteva che essere così!! un bacione e grazie!

      Elimina
  9. fantastica, tu, la tua versione di babà, l'immagine di Antonietta con i bigodini in testa a forma di babà, che meraviglia.....che inizio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe ho riso tanto anche io quando l'ho disegnata! grazie Cristina!

      Elimina
  10. Francy credo che da adesso alla fine di questa sfida, le persone che verranno a svenire su questa pagina saranno decinaia e decinaia. Una proposta che ti assomiglia, che sa di te nella tua dolcezza e nel tuo senso gioviale del gioco. Rosa e mozzarella. Potrebbe essere il titolo di un film. Bravissima davvero. Un bacio grande. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Patty! Rosa e mozzarella è un titolo che se ne facessero un film io andrei sicuramente a vederlo :-) sarà una gara pazzesca! aspetto i tuoi babà! un bacione!

      Elimina
  11. Ma che bello, buono e profumato. Mi piace la bagna alla rosa e la crema poi é assolutamente da rubare... Complimenti anche per il disegno mi ci ritrovo con tutti i babà nei capelli eheheh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, se potessi racchiudere il profumo del babà in una bottiglietta, farebbe concorrenza a Chanel.. Babà n.5 :-D

      Elimina
  12. Ora ti racconto com'è andata!
    Ieri sera sono andata a letto stanca ma con la certezza che allo scocco della mezzanotte avresti pubblicato;stamattina alle 5:30 mi sono precipitata a guardare e c'era;sono stata presa da un misto di emozione e commozione, ho commentato anche, ma ho perso tutto.La famigliola, uno dopo l'altro, ha iniziato a farsi sentire e mi sono arresa. E ora rieccomi qui quando in casa finalmente tutto tace e posso averti tutta per me!
    Competenza, bravura, fantasia, innovazione e affetto racchiusi tutti qui, tutti insieme in questo post dove sei riuscita a sfondare il virtuale facendoti sentire qui accanto a me.
    Hai fatto la stessa ricetta che avrei fatto io se fossi stata al di là della gara! E questo è quello che mi ha fatto veramente sentire una stretta al cuore.
    Forse sono prevedibile, visto che uso spesso la mozzarella, ma tu hai saputo interpretare i miei desideri e le mie fantasie con una marcia in più, sublimandoli e portandoli a una dimensione di raffinatezza e di eleganza con l'utilizzo di quelle roselline il cui profumo fa vestire un semplice babà di una nuova luce.
    Anche riguardo il parrucchiere l'hai azzeccata tutta.Non puoi immaginare da quanto tempo non vede la mia testa, ma ora con questa vignetta così spiritosa non posso non regalarmi una seduta rilassante.
    Sono io che ringrazio te, di tutto, della tua amicizia impregnata di affetto,della tua presenza sempre cordiale e disponibile.
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Antonietta, era questo il mio intento. Sfondare il virtuale per accorciare le distanze! chissà che prima o poi riusciremo finalmente ad abbracciarci di persona! nel frattempo goditi questa sfida che si preannuncia senza eguali!!!!!! un bacione grande!

      Elimina
  13. Bellissimo e geniale, perché, devo essere sincera, a preparare una farcia con la mozzarella di bufala non ci sarei mai arrivata, nemmeno tra un milione di anni. La crema sembra così setosa... deve essere davvero meravigliosa! E la lievitazione? Perfetta!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la crema era una meraviglia, tutto merito della mozzarella di bufala. Quella fatta come si deve! mi piacerebbe assaggiare quelle di Antonietta e chissà che prima o poi... grazie un bacio!

      Elimina
  14. Questo tuo post è un inno all'amicizia, al buon gusto, alla pazienza, alla bellezza, e alla perfezione ... Francy mi hai lasciata senza parole, con la bocca aperta, per le parole scritte, per la scelta della ricetta che non avevo visto da Antonietta, per la passione con la quale hai fatto tutto. E splendida la tua vignetta, che la dice lunga su tante di noi!!! Farti i complimenti penso sia riduttivo. Ma solo questi ti posso mandare! Bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Elly! con Antonietta non poteva essere diverso, tanta passione e amore mette lei nelle cose che fa! un bacione a te!

      Elimina
  15. Il tuo disegno iniziale la dice tutta su quanta passione tu ci metta nella cucina, amore e divertimento. E le parole che dedichi ad Antonietta sono di una dolcezza infinita, belle e delicate, che profumano di amicizia e ammirazione, al limite della commozione.
    Una ricetta davvero ben abbinata, con quel profumo di rose che tanto mi piace, e l'idea geniale della bufala! Brava, brava davvero, un risultato super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, in effetti disegno solo per le persone a cui voglio bene !

      Elimina
  16. senza parole davvero senza parole ed io grazie all'mtc che ho scoperto che antonietta è la mia fornitrice di mozzarella di bufala per la pizzeria , carrambaaaa
    grazie all'mtc ihhiihihih
    hai racchiuso la nostra terra in un piccolo capolavoro davvero complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta c'è da sorprendersi per quanto il mondo sembri piccolo

      Elimina
    2. ferma lì, chiamo la Raffaella Carrà!!! :-D ma stupendo!!!!

      Elimina
  17. crema con la mozzarella... aiuto! Lo sapevo che era meglio non cominciare a leggere, ansia da prestazione ai massimi termini

    RispondiElimina
  18. Sono senza parole anche io.....ma con tanto di bave!!!!
    Bravissimissima Francy, il tuo babà è un gioiello....ma quella crema.....quella crema me la sognerò stanotte!!!!! :-P

    RispondiElimina
  19. bellissimo post ... una vera dichiarazione d'amore e di amicizia! un babà fenomenale nel quale hai saputo accostare elementi e ingredienti da vera maestra! grande grande Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sosi! E' Antonietta che mi ha ispirata!

      Elimina
  20. Bravissima Francy! Combinazione perfetta, il tuo babà ci ha stesi tutti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te, è un bellissimo complimento!! grazie Valé!

      Elimina
  21. Magali ed io non possiamo far altro che unirci in coro e cantare "Solo tu ci sai dare un babà estroso ed originale" Brava e assolutamente perfetta! Un complimento sincero da worst bakery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io aspetto la vostra versione, che sarà sicuramente fantastica!

      Elimina
  22. Un post commovente, per l'affetto sincero che trasuda, un babà con una cupola da manuale ed una crema alla mozzarella geniale!

    RispondiElimina
  23. Risposte
    1. la ricetta è fantastica, un babà da sogno e dobbiamo ringraziare solo Antonietta!

      Elimina
  24. che post meraviglioso, trapelano tutte le tue emozioni!
    La tua versione mi lascia a bocca aperta, un abbinamento perfetto degli ingredienti e poi la perfezione dei babà!
    grande!
    un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiola! è stato emozionante tutto il percorso: fare il babà, scrivere il post e fare il disegno!

      Elimina
  25. Ero ansioso di vedere il primo babbà (a me piace dirlo raddoppiando la b) dell'MTC e vedo che hai fatto un dolce eccezionale. Anche la descrizione è molto dettagliata. Infine mi sono tanto divertito a leggere le informazioni che dai della cara amica Antonietta e a vedere i vari filmati che hai inserito come link. Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci vogliono almeno due o tre "b" nella pronuncia :-) e diventa una parola onomatopeica ;-) grazie Andrea!

      Elimina
  26. Ecco, tutto ciò che ci siamo dette ieri sera si è avverato (e si avvererà :))
    Ho capito perchè ci tenevi a pubblicare per prima e a "sconfiggere" le solite nostre amiche dotate di dito su pubblica più veloce del west. Perchè questo post, questa ricetta, questo inno all'amicizia meritava di aprire le danze di questa sfida che si preannuncia più bella che mai.
    Il tuo babà è commovente, questa volta ti sei superata, hai prodotto un dolce pazzesco, assolutamente geniale per quanto è fuori dal comune ma al tempo stesso fedele alla tradizione e al territorio da cui proviene.
    E io mi voglio sbilanciare pubblicamente, prima ancora di vedere la montagna di babà che si sta per rovesciare sulla testa di Antonietta (e hai voglia poi il parrucchiere :)). Tu meriti di vincere questo mtc perchè non sarà possibile produrre per nessuno un babà più bello e buono di questo. Ecco...l'ho detto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddiooo Mari! mi emozionano un sacco le tue parole di ammirazione per il mio babà! arriveranno meraviglie e comunque vada, sarà stata un'ennesima emozionante, incredibile sfida!! un abbraccio grande e grazie!

      Elimina
  27. stupendo e sentito tutto quanto...post, ricetta....una vera meraviglia¨!!! complimenti!!

    RispondiElimina
  28. Beh almeno il procedimento pare diverso...sto comportandomi in maniera diversa, però mi hai fregato alla grande!!! Anche se alla crema di mozzarella di bufala non avrei mai pensato: un vero e proprio omaggio ad Antonietta! Cercherò di trovare qualche idea alternativa almeno per la crema d'accompagno, certo se il ritmo di pubblicazione è così incalzante mi sa che le idee finiranno presto!! cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma va là! tirerai fuori dal cilindro una bagna strepitosa! aspetto con ansia!! ;-) baci baci

      Elimina
  29. Francy...sei un MITO in tutti i sensi! Non dico altro :)
    Un abbraccione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu sei dolcissima e sempre gentilissima! un bacione Fede!

      Elimina
  30. che meraviglia... Umido e cremoso.. ♥
    parteciperò anch'io al contest, tra l'altro è la mia prima partecipazione al mtc!
    alla prossima,
    Vica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora benvenuta in questa meravigliosa, unica, pazzesca famiglia :-D e attendo di vedere il tuo babà! baci!

      Elimina
    2. Devo aggiungere che questo è uno delle ricette partecipanti favorite. L'unione degli ingredienti è così sensuale.. le rose nel sciroppo.. la crema di bufala.. al limone... Sei stata la migliore, fantasia 10 e lode! Per me meriti il 1° posto ♥

      Elimina
  31. complimenti penso che Antonietta ne sia felice io in quanto campana lo sono ,grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie! non sai quanto piacere mi fa sentirlo da una campana doc!

      Elimina
  32. complimenti per questa ricetta! questi babà sono particolarissimi!!! ne assaggerei volentieri uno!

    RispondiElimina
  33. ha creato qualcosa di sublime...la crema di bufala al limone poi mi entusiasma proprio, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia! devo ammetterlo :-) era veramente buonissima!! baci!!!!

      Elimina
  34. Che splendida dichiarazione di amicizia!
    E questo babá la dimostra alla grande!!! Stupendo!

    Ciao elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non poteva che essere così!!! grazie Elisa!!

      Elimina
  35. Sono a bocca aperta (anche quella dello stomaco).
    Sei un'artista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara! tutto merito di Antonietta!!

      Elimina
  36. non posso che accodarmi ai commenti precedenti, il tuo babà è assolutamente perfetto, la crema geniale e raffinatissima, il disegno esilarante.
    ma soprattutto mi ha commosso la tua dichiarazione di amore per antonietta, di un'amicizia che si capisce quanto sia vera e sentita.
    un post meraviglioso.
    e poi... ho guardato gli orari...
    primo impasto alle 20, secondo alle 23, hai finito di impastare alle 00:00... e dopo non ci sono più orari.
    ma a che ora sei andata a dormire, mia cara?!?!?
    anch'io penso che un babà così e un post così siano da podio

    RispondiElimina
  37. Francy tu sei fantastica!!! Mi piace l'acqua di rose e quell'accompagnamento mi sa di qualcosa di divino!! Babà perfetti davvero! Anch'io mi sono divertita ad impastare e anche se il pensiero dell'impasto a mano x 20 min, e' andato benissimo!!
    Ps anch'io ricordo che avevamo aperto il blog nello stesso periodo e infatti non mi sbagliavo! Ti abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty! anch'io inizialmente ero spaventata dall'impasto a mano (anche se poi impasto quasi tutto così, non avendo la planetaria,.. perchè pensavo fosse un composto molto difficile da lavorare a mano. Invece è andata benissimo e avrei continuato un'altra mezz'ora!! ricordo anch'io che in quel periodo ti ho conosciuta!! un abbraccio!!!!

      Elimina
  38. che bella questa versione..complimenti davvero!

    RispondiElimina
  39. Non sto neppure a dirti che meraviglia hai creato tra crema, rose e mandorle, ma ti posso già dire che , come al solito, una citazione non te la toglie nessuno: sei bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  40. Eccola la mia musa ispiratrice!!! :D
    Adoro questa tua versione e me ne sono innamorata appena l'ho vista!
    Sorvolo sulla dichiarazione d'amore per Antonietta, ma solo perché sono veramente stregata dal tuo babà, il mio è solo la sua ombra!!!!
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  41. Ciao. Arrivo anch'io. Come al solito faccio il giro degli sfidanti all'ultimo dopo che ho partecopato per non scoraggiarmi
    E meno male perché sta volta proprio non avrei avuto il coraggio di presentare il mio misero baba'. È perfetto in ogni dettaglio. La crema alla mozzarella poi mi ha steso!

    RispondiElimina
  42. Io sono senza parole, arrivo tardi, quasi fuori tempo, per leggere le vostre proposte, per lasciare qualche commento qua e là e mi imbatto in quest'opera scenografica, assolutamente imprevedibile, bellissima, gustosa e ... mi mancano i superlativi, sei semplicemente strepitosa, sei partita in quarta. Grazie, grazie, grazie. E' una ricetta fantastica!

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...