POST RECENTI

martedì 10 dicembre 2013

Zuccherini montanari al Club des Pirottines!


Lunedì 25 Novembre è andato in scena un interessantissimo appuntamento del Club des Pirottines!
Infatti è stata invitata la Chef Lucia Antonelli del Ristorante Taverna del Cacciatore di Castiglion dè Pepoli (BO) per insegnarci a preparare gli ZUCCHERINI MONTANARI!! Per chi di voi non li conoscesse sono dei deliziosi biscottini a forma di ciambellina e ricoperti di glassa zuccherata.
Lucia è stata bravissima e molto molto paziente nell'insergnarci tutti i trucchi per ottenere dei fantastici zuccherini!

La fase più interessante da fare e da guardare è sicuramente la canditura, cioè la glassatura degli zuccherini, che Lucia consiglia di fare o su un ripiano di marmo o direttamente sopra a un saccone aperto di quelli della farina (reperibile dal vostro fornaio di fiducia!): gli zuccherini vanno infatti radunati sopra questo saccone aperto e sopra di essi va colato lo sciroppo di zucchero. Mescolando lentamente si formerà la canditura, un vero spettacolo!

Ecco a voi la ricetta:

Zuccherini Montanari
Ingredienti per circa 1 Kg e 100 di zuccherini glassati finiti
500 kg farina 00
50 g zucchero
1 bustina lievito
5 uova
1 pizzico di sale
Scorza grattugiata di un limone
1 pugnetto di anicini ammollati in acqua
150 g di burro fuso (oppure olio evo)

Per la canditura si pesano gli zuccherini e si fa pari peso di glassa (rapporto 1:1)
500 g di zucchero
200 g di acqua circa

Pre-riscaldate il forno a 200° C statico.
In una grande ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi, aggiungere le uova amalgamandole bene, gli anicini e in ultimo il burro.
Impastare per qualche minuto fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.
Prelevate dall'impasto dei pezzetti di circa 10 gr l'uno, arrotolandoli col palmo delle mani ricavate dei piccoli cordoncini, unite le estremità accavallandole e formate delle ciambelline.

Infornate per circa 10 minuti.
Sfornateli e lasciateli raffreddare.
Nel frattempo in una casseruola unite l'acqua e lo zucchero e portate ad una temperatura attorno ai 110 °C (controllate con un termometro oppure se non l'avete, con due forchette prendete un pò di sciroppo e fatelo colare dall'alto, se fa il filo è pronto).

Disponete gli zuccherini in un mucchietto sopra a un sacco o carta forno o piano di marmo, versare lo sciroppo di zucchero bollente e cominciare a mescolare DELICATAMENTE e LENTAMENTE in modo che gli zuccherini vengano rivestiti completamente. Man mano che lo zucchero si raffreddda formerà la caratteristica glassatura.












11 commenti:

  1. Ma che meraviglia sono queste ciambelline piccine e profumatissime :)
    Già solo “semi di anice” basta a farmene innamorare all’istante, riportandomi indietro nel tempo. È una di quelle ricette che mi fa tanto calore di casa e mani sapienti di nonne all’opera. Sono sicura che durerebbero pochissimo nella mia biscottiera, quel tanto che basta ad arrivarci :)) Un bacione, buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un biscottino che conosco da sempre ma chissà perchè non avevo mai preparato! da ora in poi solo zuccherini home-made! un bacione cara!

      Elimina
  2. bellissime!!! chissà perchè a me le ciambelle dolci, salate. grandi e piccine mi mettono sempre allegria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a chi lo dici! e mi mettono anche qualche kilo sui fianchi! :-)

      Elimina
  3. Bellissimi questi zuccherini montanari, non li conoscevo. E tu sempre bravissima con i tuoi disegni, divertenti e capaci di rendere al meglio le situazioni e le persone. Un bacione!

    RispondiElimina
  4. deliziose queste mini ciambelle dolci, ricetta che non conoscevo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora dobbiamo esportare da Bologna e dintorni questi dolcetti deliziosiiii! :-)

      Elimina
  5. buoniiiiii, una kilata grazie!!!

    Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...